La storia del mese come video

La maggior parte delle donne che vivono un conflitto a causa di una gravidanza imprevista intrattengono relazioni sociali sui social media come Facebook e Instagram. Se l’ASMB vuole aiutare queste donne e i loro bambini non ancora nati, è importante che sia presente anche su queste piattaforme.

Michelle vive una sorpresa.

Quando Marco viene a sapere che Michelle è rimasta incinta, le chiude la porta in faccia. Poi la donna di 21 anni vive una sorpresa. (Foto ©: ASMB)

Già in passato molte donne nel bisogno, leggendo le nostre storie del mese, hanno trovato il coraggio di chiedere aiuto all’ASMB. La diffusione di queste storie come video clip sui social media può quindi avere un forte impatto.

La prima storia del mese che abbiamo scelto di rendere disponibile come filmato è quella pubblicata in questo numero di ASMB-Attualità. Senza la presenza video dell’ASMB su Facebook e Instagram, c’è il rischio che molte donne in difficoltà vedano l’aborto come l’unica via d’uscita dalla loro situazione conflittuale.

Convinti del fatto che nessuno sforzo è di troppo quando c’è di mezzo la vita di bambini non ancora nati, abbiamo realizzato questo progetto nella speranza che sia coronato dal successo.

Guardate il video qui!