9a – 12a settimana di vita

Gli organi sono adesso pressoché completamente formati; appaiono anche gli organi sessuali esterni.

Nona settimana di vita

Al tocco sulle palme delle manine, il bambino tenta di afferrare e di fare il pugno. Cerca anche di scansare ciò che lo molesta, girando il capo. Le dita mostrano delicate unghiette. Mani, braccia e gambe sono in movimento. Se si toccano le sue guance e labbra, sussulta come per accennare ad un sorriso. (Lunghezza del feto: ca. 5 cm)

Decima e undicesima settimana di vita

Il bambino è 60'000 volte più grande dell’ovulo originario. Comincia a succhiare il pollice e riesce ad eseguire vere e proprie capriole. Beve regolarmente liquido amniotico, e lo immette nel proprio sangue, da dove è poi di nuovo espulso attraverso i reni. In tal modo, madre e figlio si scambiano continuamente liquido e sostanze. (Lunghezza del feto: ca. 6–7 cm)

Dodicesima settimana di vita

Tutti i sistemi di organi sono definitivamente formati e lavorano già – anche se solo nel grembo materno. La funzione dei polmoni può essere esercitata anche con il liquido amniotico, senza l’aria, e in pratica il bambino inspira ed espira già, anche se per ora l’approvvigionamento d’ossigeno è ovviamente assicurato dalla placenta.

Gli organi dei sensi, per esempio tasto, equilibrio e gusto, sono già notevolmente sviluppati. Gli stimoli sono rilevati e trasferiti al cervello. Spuntano i primi capelli. (Lunghezza del feto: ca. 9 cm)